Tutto quello che devi sapere sul Fast Fashion

Tutto quello che devi sapere sul Fast Fashion

Il fast fashion consente ai consumatori di acquistare capi alla moda, spesso ispirati a ciò che indossano le modelle in passerella o ai capi apprezzati dalle celebrità.

Il principale vantaggio del fast fashion è che democratizza l'abbigliamento alla moda per le masse. Tuttavia, ha i suoi svantaggi in quanto è legato a bassi salari, rifiuti e inquinamento.

Quando si considerano i vantaggi e gli svantaggi del fast fashion, può essere difficile decidere se, nel complesso, è buono o cattivo. Abbiamo creato questo articolo per te se hai combattuto con questo dilemma.

L'articolo inizia definendo l'idea di fast fashion. Quindi confrontiamo il fast fashion e lo slow fashion, identifichiamo i motivi per cui alcune persone sono preoccupate per il fast fashion e forniamo informazioni sul fatto che sia positivo per l'economia. Infine, ti suggeriamo cosa puoi fare per fare la tua parte nel sostenere la moda etica.

Cos'è la moda veloce?

Tutto quello che devi sapere sul Fast Fashion

Good On You è un'organizzazione australiana che riunisce attivisti, stilisti, scienziati e scrittori per sostenere la moda etica.

L'organizzazione definisce moda veloce "come abiti economici e alla moda che campionano idee dalle passerelle o dalla cultura delle celebrità e le trasformano in capi nei negozi di alta moda a una velocità vertiginosa per soddisfare la domanda dei consumatori".

Scrivere per Consumatore etico rivista, Alex Crumbie suggerisce l'elemento centrale del modello di business del fast fashion è il presupposto che i consumatori continueranno ad acquistare nuovi vestiti indipendentemente dal fatto che ne abbiano bisogno o meno.

Anche se i rivenditori di fast fashion sanno che i consumatori continueranno all'infinito ad acquistare nuovi vestiti, Crumbie sostiene che non lasciano mai nulla al caso. Lui dice "tentano i consumatori offrendo capi ultra economici... e nuove gamme in continua evoluzione".

La storia del fast fashion

Il sito di notizie moda Fashionista.com traccia il storia della moda veloce e dice che anche se il fast fashion è considerato un nuovo concetto sinonimo di marchi come Zara, il concetto risale a molto tempo fa.

Secondo a Fashionista.com, "il fast fashion è in realtà solo un termine dato a un sistema di produzione in continua evoluzione che ha guadagnato slancio dal 1800". Fashionista presenta poi una timeline:

  • Il 1800:La rivoluzione industriale introdusse macchine e processi che consentirono di produrre abiti in grandi quantità, abbassando il prezzo degli abiti in generale per i benestanti.
  • Il 1900-1950: Anche se molte persone realizzavano ancora i propri vestiti, in questo periodo l'uso di vestiti prodotti in serie è aumentato tra i consumatori della classe media.
  • 1960-2000: Il periodo in cui il fast fashion è decollato seriamente con i giovani che hanno abbracciato le tendenze della moda e i produttori hanno iniziato a trovare il modo di soddisfare la crescente domanda.
  • In data odierna:Il fast fashion è stato spinto da tecnologie come Internet e l'e-commerce, rendendo possibile l'acquisto di capi che possono essere consegnati entro un'ora.   

Caratteristiche del Fast Fashion

Il Commonwealth Human Ecology Council (CHEC) identifica il quattro caratteristiche del fast fashion: veloce, trendy, di serie ed economico.

Veloce: dopotutto è Fast Fashion

Si chiama 'fast fashion' per un motivo: tutto deve accadere in fretta. Qualsiasi marchio di fast fashion che impiega troppo tempo per portare i suoi articoli sul mercato mancherà la barca.

La fretta di immettere i prodotti sul mercato significa che manodopera a basso costo e materiali di scarsa qualità fanno parte del processo. Ciò garantisce che i prodotti possano essere venduti al prezzo più basso possibile. Prezzi così bassi sono allettanti per i consumatori, portando alcuni ad acquistare nuovi vestiti prima di utilizzare quelli acquistati in precedenza.

Trendy: imita le passerelle e i post delle celebrità

Crumbi Appunti che l'ascesa del fast fashion nell'ultimo decennio può essere attribuita ai social media e alla cultura delle celebrità/influencer.

Ad esempio, i produttori di fast fashion monitorano le reazioni dei follower delle celebrità sui social media riguardo a un particolare outfit. Se i follower indicano che gli piace, i marchi di fast fashion iniziano la corsa per portare quello stile ai consumatori il più velocemente possibile.

La produzione di massa è il nome del gioco

Un marchio di fast fashion può vendere i suoi prodotti al prezzo più basso possibile e comunque realizzare un profitto perché può sfruttare le economie di scala rese possibili dalla produzione di massa.

Il CHEC Appunti che la produzione di massa "aumenta l'input materiale e porta all'eccesso di scorte e alla vendita sottocosto di capi che se... non vengono venduti con enormi sconti vengono buttati via", creando sprechi.

Economico ma costoso nel lungo periodo

Dal momento che il fast fashion usa spesso manodopera a basso costo e materiale di bassa qualità, quando l'abbigliamento arriva sugli scaffali, è spesso molto economico, a volte ridicolmente economico.

Tuttavia, poiché dovrai acquistare più di questi vestiti in un breve periodo, l'acquisto di articoli di moda veloce potrebbe finire per essere più costoso rispetto all'acquisto di articoli di moda lenta.

Moda veloce e lenta

Ci deve essere la moda lenta se c'è la moda veloce, giusto? In effetti, il concetto di slow fashion esiste. Ma qual è la differenza tra fast fashion e slow fashion?

In un articolo pubblicato da ResearchGate, il sito di social networking europeo per ricercatori e scienziati, Aishwariya Sachidhanandham, assistente professore presso l'Università indiana di Avinashilingam, presenta le differenze tra la moda veloce e quella lenta.

Lei scrive che la moda lenta è diversa dalla moda veloce perché "è fatta a mano, richiede tempo, utilizza il talento degli artisti, una migliore qualità e [ha] un prezzo elevato".

Sachidhanandham aggiunge che la moda lenta viene prodotta utilizzando tessuti di qualità, nel tentativo di utilizzare "materiali con meno sostanze chimiche, coloranti, energia, meno risorse, meno sprechi e un impatto minimo".

I vantaggi del fast fashion

Tutto quello che devi sapere sul Fast Fashion

Il fast fashion è spesso presentato come il poster della moda irresponsabile. Tuttavia, la realtà è che ha i suoi vantaggi. Il fatto che la moda veloce abbia così tanto successo di fronte al contraccolpo è un'indicazione del suo valore.

Anche se i produttori di fast fashion sono spesso accusati di pagare salari bassi a persone nei paesi in via di sviluppo, di solito offrono lavoro a persone che altrimenti non sarebbero in grado di trovarlo. Le economie del mondo sviluppato spesso lottano per creare opportunità di lavoro sufficienti per tutte le persone in cerca di lavoro.

Rendere disponibile la moda a basso costo è vantaggioso per le persone che altrimenti non potrebbero permettersi la moda lenta più costosa.

Perché alcune persone sono preoccupate per il fast fashion?

Tutto quello che devi sapere sul Fast Fashion

Non si può contestare che la necessità di produrre un numero massiccio di capi in un breve periodo, da indossare solo poche volte prima di essere smaltiti, abbia in generale connotazioni negative.

Ci sono diversi motivi per cui alcune persone e organizzazioni che si occupano di difesa dell'ambiente si preoccupano del fast fashion. Diamo un'occhiata a tre di questi motivi.

L'impatto ambientale

Un gruppo di studenti universitari e laureati della Princeton University gestisce un sito web chiamato PSCI.princeton.edu. Dicono che la loro missione è sostenere che i governi impongano pesanti tasse alle aziende con un'enorme impronta di carbonio.

Identificano alcuni dei effetti ambientali di moda veloce:

  • Consumo d'acqua eccessivo:La produzione di una camicia di cotone richiede 3.000 litri d'acqua. La produzione di vestiti porta a enormi quantità di coloranti scaricati negli oceani.
  • Microfibre di plastica:Uno stimato 35 per cento delle microfibre di plastica che inquinano gli oceani sono attribuite ai materiali sintetici utilizzati per realizzare i vestiti.
  • Consumo eccessivo di vestiti: Il fast fashion rende facile per le persone scartare i loro vecchi vestiti e comprarne di nuovi, portando a 57 per centodi tutti i vestiti scartati finiscono nelle discariche ogni anno, dove vengono infine inceneriti e causano inquinamento atmosferico.

Il fast fashion può influire negativamente sulla società

Il fast fashion è spesso accusato di perpetuare impatti sociali negativi nelle aree dell'uguaglianza di genere, del lavoro dignitoso e della riduzione delle disuguaglianze.

Yasaman Yousefi, un candidato LL.M, scrive per SDWatch.eu rapporti, "Marchi e rivenditori come H&M e GAP sono stati criticati per aver creato atmosfere in cui i dipendenti sono mal pagati e in cui l'ambiente di lavoro può essere pericoloso".

SDWatch.eu descrive si presenta come "un progetto indipendente, senza scopo di lucro e guidato dagli studenti, avviato e gestito da studenti ed ex studenti del LL.M in Sviluppo Sostenibile dell'Università degli Studi di Milano".

Il fast fashion è “insostenibile e non etico”

Lindsey Reid scrive per l'Università dell'Alabama sul blog dell'Institute for Human Rights di Birmingham. Lei sostiene che il fast fashion è immorale e insostenibile.

Reid sostiene le sue opinioni riferendosi alle condizioni di lavoro dei lavoratori che confezionano la maggior parte dei vestiti che finiscono sulle spalle delle persone nel mondo sviluppato.

Usa il crollo del 2013 di Piazza Rana in Bangladesh, che ha portato alla morte di 1.132 lavoratori di una fabbrica di fast fashion, come esempio del carattere non etico dell'industria del fast fashion. Secondo Reid, questi dipendenti realizzavano prodotti per alcuni dei principali marchi di moda come Children's Place, Joe Fresh e Walmart.

Fare la tua parte

Mentre molti hanno notato gli effetti negativi del fast fashion, è chiaro che il fast fashion è qui per restare. Possiamo ancora godere dei vantaggi del fast fashion mentre facciamo tutto il possibile per mitigarne gli effetti dannosi.

Treehugger.com, un sito Web di sostenibilità che trasporta contenuti relativi a giardini, case e design ecologico, ne ha alcuni suggerimenti:

  • Lava i vestiti solo quando necessario, usando detersivi delicati che ti aiuteranno a prolungarne la vita.
  • Invece di buttare via i vestiti danneggiati, riparali prima.
  • Scambia i vestiti che non ti servono più con gli amici.
  • Dona i vestiti che non indossi più ad a struttura vicino a te.

Treehugger.com ne condivide alcuni Consiglio saggio: "Quando acquisti... considera la qualità prima della quantità e l'atemporalità rispetto alla tendenza."

La stessa fonte aggiunge che dovresti ricercare il produttori di abbigliamento prima dell'acquisto per assicurarti di supportare le aziende che utilizzano processi sostenibili e pratiche di lavoro etiche.

Modulo di Contatto

"*" indica i campi obbligatori

Trascina i file qui oppure
Tipi di file accettati: jpg, gif, png, pdf, Dimensione max del file: 128 MB.
    Questo campo serve per la convalida e dovrebbe essere lasciato inalterato.

    Messaggi durati

    it_ITItalian
    Torna in alto